Nuove tecnologie e non solo...

I videogiochi non fanno sempre male, uno studio dimostra che aiutano lo sviluppo

Lo studio risale addirittura al lontano 2013, ma Businessinsider ha riportato in auge questa ricerca,  l’Istituto per lo Sviluppo Umano Max Planck, la quale ha dimostrato che utilizzare i videogiochi contribuisce allo sviluppo di varie aree del cervello.

La ricerca ha evidenziato in particolare come giocando a determinati videogame possa portare a: “aumento della materia grigia in importanti aree relative all’orientamento spaziale, alla formazione della memoria, del pensiero strategico e delle abilità motorie. “

Per eseguire questi test, l’istituto ha deciso di far giocare i soggetti a vari titoli, tra cui Super Mario 64, per 30 minuti al giorno per due mesi.

I risultati sono stati eclatanti: infatti coloro che giocavano ai videogiochi avevano più materia grigia rispetti ad altri soggetti; tuttavia, maggiore è il divertimento, maggiore è la materia grigia nell’ippocampo, la corteccia prefrontale e alcune parti del cervelletto che hanno beneficiato di questo test.

Lo studio ha quindi dimostrato un concetto che quasi tutti portano avanti, se usato in piccole “dosi” e in modo regolare, anche un video gioco, come un gioco di qualunque altro genere può far bene, sviluppando e stimolando il cervello.

Come sempre tutti gli studi che dimostrano quanto un video gioco possa fare del bene o del male, dipende dall’uso che se ne fa del gioco stesso, se questo viene abusato o no.

E voi cosa ne pensate, siete a favore o contro i videogiochi ? Scrivetelo sotto nei commenti e dite la vostra.

NON DIMENTICATE DI COMMENTARE AI SEGUENTI LINK!!

Facebook: https://www.facebook.com/nonsolomobile/

Twitter: https://twitter.com/nonsolomobile

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCtKVhFgCvJlnSxC9Tyq5fmQ?view_as=subscriber

IL TEAM DI NONSOLOMOBILE.IT

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2022 NonSoloMobile

Theme by Anders Norén

Follow by Email
YouTube