Nuove tecnologie e non solo...

Xiaomi Mi Mix 3, ufficiale il primo dispositivo presentato per il 2019 con il 5G e non solo

 

Presentato poco tempo fa, il nuovo top di gamma di Xiaomi ha tante novità, ma secondo me la più importate è che sarà il primo modello di smartphone ad arrivare nel vecchio continente con la nuova tecnologia 5G.

Queste sono le sue caratteristiche tecniche:

  • Processore Qualcomm Snapdragon 845
  • GPU Adreno 630
  • Display AMOLED FullHD+ 1080 x 2340 pixel da 6,39 pollici 19,5:9 con rapporto screen-to-body del 93,4%
  • 6/8/10 GB di RAM LPDDR4X
  • 128/256 GB di memoria UFS 2.1
  • Fotocamera posteriore Sony IMX363 da 12MP f/1.8, pixel da 1,4 micron con Dual Pixel Autofocus associata ad un altra 12MP f/2.4 e zoom ottico con OIS.
  • Fotocamera frontale Sony IMX576 da 24MP + 2MP megapixel
  • 3D Face Unlock
  • Lettore impronte posteriore
  • 4G/VoLTE, 5G nel Q1 2019, WiFi 802.11 ac dual band,
  • Bluetooth 5.0, GPS, GLONASS
  • USB Type-C, dual SIM
  • Batteria da 3200 mAh con ricarica rapida wireless
  • lettore di impronte digitali sulla cover posteriore
  • Android 8.1 Oreo MIUI 10

Il dispositivo sarà disponibile in Cina dal 1° novembre in varie versioni; infatti a cambiare saranno i tagli di memoria e il quantitativo di Ram. Mi Mix 3 partirà da 406€ circa nel mercato cinese nella variante 6/128GB. Si passa a 454€ per la variante 8/128GB, 504€ per la variante 8/256GB e l’edizione speciale con finiture in Oro con 10/256GB a circa 630€.

I colori disponibili saranno Onyx Black, Jade Green e Sapphire Blue.

Interessante il comparto fotografico che offre ben 4 fotocamere: 2 anteriori con sensori da 24MP + 2MP e due posteriori con 12MP + 12MP. In tutti i casi si parla di sensori Sony con IMX363 posteriori e IMX576 anteriori per le fotocamere principali (vedi scheda sopra). Mi Mix 3 supporta anche lo slow motion a 960fps e video in 4k a 60fps.

L’azienda ha inoltre previsto, un meccanismo slide che nasconde la doppia fotocamera anteriore, quando non si ha necessità di utilizzarla. Un sistema meccanico e non elettrico che dovrebbe garantire maggiore robustezza e aperture solo quando ne abbiamo realmente bisogno senza che ci siano applicazioni che aprono automaticamente la parte fotocamera.

La sua personale ricetta per raggiungere l’importante traguardo di un terminale caratterizzato dalrapporto schermo scocca pari al 93,4% con una diagonale di 6.39″, senza ricorrere al notch.

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2022 NonSoloMobile

Theme by Anders Norén

Follow by Email
YouTube