Nuove tecnologie e non solo...

BITCOIN CASH

Il 2017 venne caratterizzato da una significativa impennata nel numero di transazioni giornaliere del Bitcoin. Sempre più persone venivano attratte da questa nuova ‘’forma di comodità’’e questo portò, inevitabilmente, a rivelare quello che era un enorme problema di scalabilità della rete.

Infatti sappiamo che ci vogliono 10 minuti per la creazione di un blocco sul network Bitcoin e che ogni singolo blocco ha una capacità limitata di 2MB. Si stima che si riescano a transare da 3 a 7 operazioni al secondo, ma vi basta pensare al numero totali di transazioni sul network Visa(all’incirca 24000 al secondo) per capire che la rete non potrebbe, in alcun modo, essere utilizzata su scala mondiale come metodo di pagamento.

Diverse sono le soluzioni proposte a questo problema di scalabilità(vedi ‘’lightining network’’), ma una su tutte si è distinta, spaccando a metà la Comunità Bitcoin. Sto parlando di Bitcoin Cash!

La sempre più crescente condensazione del Network Bitcoin stava conducendo ad un innalzamento dei costi di transazione, il tutto avrebbe, da li a poco, portato all’impraticabilità di questo servizio.

Fu così che si pensò di aumentare la capacità di un singolo blocco per permettere al blockchain di elaborare più transazioni al secondo, ma prestando sempre attenzione a non stravolgere la sua natura decentralizzata. Mi spiego meglio.

Con un aumento eccessivo delle capacità di un singolo blocco, verrebbero trascritte più informazioni al suo interno , di fatto, impedendo ai nodi più piccoli di poter elaborare una mole superiore di dati.

Venne quindi utilizzato il metodo di ‘’Hard fork’’ sul Network Bitcoin, che avrebbe portato ad uno sdoppiamento della blockchain e la nascita del nuovo Network BitcoinCash, dove ogni singolo blocco presenta una capacità di 8MB.

Ma che cos’è esattamente una Hard Fork?

Ci sono due metodi per lo sdoppiamento di un Blockchain e sono la ‘’Hard Fork’’ e la ‘’Soft Fork’’.

L’Hard Fork é il cambiamento di una regola del software gestionale del Network, il quale permetterà, al già esistente blockchain, di non riconoscere i blocchi generati per la nuova rete come parte della propria.

La Soft Fork è il cambiamento di una regola del software gestionale del Network, il quale permetterà, al già esistente blockchain, di riconoscere i blocchi generati per la nuova rete, di fatto, rendendoli retro compatibili con la precedente.

La Hard Fork di Bitcoin venne resa effettiva il 1 Agosto 2017 al blocco numero 478559, da cui nacque Bitcoincash(BCH o BCC).

Attualmente BITCOIN CASH:

 

 

FATECI SAPERE LA VOSTRA OPINIONE!!!!!!

Per qualunque domanda a riguardo o semplicemente per lasciare un commento, potete visitare la nostre pagine:

 

Per tutti quelli che volessero comprare Bitcoin!!!!!

Stiamo preparando i primi tutorials per mostrarvi com’é semplice!!Rimanete sintonizzati.

Di seguito alcuni links dei piú famosi siti di cambio.

Coinmama: http://go.coinmama.com/visit/?bta=54042&nci=5360

Binance  https://www.binance.com/?ref=10280363

Kucoin   https://www.kucoin.com/#/?r=7aQ41M

 

 

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2022 NonSoloMobile

Theme by Anders Norén

Follow by Email
YouTube