Nuove tecnologie e non solo...

MONERO

Nasce nell’Aprile del 2014 con il nome di BitMonero(Bit dal prefisso della parola Bitcoin e Monero, che in Esperanto significa, appunto, ‘’moneta’’) in quanto venne creato da una fork del protocollo Bytecoin basato sull’algoritmo CryptoNight che , di fatto, è una rivisitazione del più conosciuto CryptoNote. Questo tipo di algoritmo viene utilizzato per implementare quelle cryptovalute che mirano alla privacy.

Malgrado l’idea innovativa a cui puntava questa nuova valuta digitale, venne pressoché abbandonata dalla propria comunità; fu così che in quel periodo un gruppo di utenti, guidati da Johnny Mnemonic, prese possesso dello sviluppo di questa moneta, rinominandola col nome attualmente conosciuto di MONERO.

Questa moneta differentemente dal BTC non può essere minata utilizzando il protocollo ASIC (già anticipato precedentemente, acronimo di application—specific integrated circuit), ma più facilmente utilizzando il calcolo computistico delle più diffuse tecnologie di mercato, di fatto abbassando i costi e le difficoltà di minaggio.

Durante il 2016 la capitalizzazione societaria di Monero crebbe più di qualunque altra moneta nel mercato; il ‘’boom’’ fu dovuto proprio alla sua natura privata che la portarono ad essere utilizzata nei due più grandi mercati del Darkweb per l’acquisto di illegalità.

Nel gennaio 2017 MONERO fu ulteriormente implementata dall’utilizzo del protocollo ‘’Confidential Transaction’’ che offusca il numero di monete durante le transazioni.

Negl’ultimi due anni Monero viene ricordato per l’utilizzo improprio che ne fecero diversi gruppi di Hackers e singole persone. Di seguito alcuni esempi.

All’inizio del 2017 venne bloccato uno script java per l’implementazione di Monero, che sfruttava le capacità di calcolo dei computer degli utenti impegnati nella lettura di un articolo in rete, piuttosto che nella visione di un video o all’utilizzo di un applicazione appena scaricata sul cellulare.

Nella prima metà del 2018 si calcola che venne utilizzato nel 44% degli attacchi ‘’ransomware’’ come metodo di pagamento.

Nel Luglio 2018  una società chiamata Change.org implementò il loro ‘screensaver’ in ordine di poter minare Monero sfruttando le possibilità di calcolo degli utenti, così da raccogliere fondi per la loro società.

Attualmente MONERO:

 

FATECI SAPERE LA VOSTRA OPINIONE!!!!!!

Per qualunque domanda a riguardo o semplicemente per lasciare un commento, potete visitare la nostra pagina Facebook all’indirizzo:

Per tutti quelli che volessero comprare Bitcoin!!!!!

Stiamo preparando i primi tutorials per mostrarvi com’é semplice!!Rimanete sintonizzati.

Di seguito alcuni links dei piú famosi siti di cambio.

Coinmama: http://go.coinmama.com/visit/?bta=54042&nci=5360

BINANCE: https://www.binance.com/?ref=10280363

KUCOIN:  https://www.kucoin.com/#/?r=7aQ41M

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2022 NonSoloMobile

Theme by Anders Norén

Follow by Email
YouTube