Nuove tecnologie e non solo...

LITECOIN-DASH

BENRITROVATI AL SECONDO APPUNTAMENTO!!!
Oggi introdurremo altre due cryptovalute!!

LITECOIN(LTC)

Il Litecoin fu concepito da Charles Lee, suo fondatore, nel 2011 con l’intenzione di dar vita ad una moneta che implementasse il protocollo Bitcoin.  La tecnologia del LTC si basa, infatti, sull’algoritmo del BTC, ma presenta alcune innovazioni, di seguito le principali:

– Diminuzione di elaborazione di 1 singolo blocco (da 10minuti per il BTC a 2,5 minuti per il LTC);

-Numero più alto di monete totali (21Milioni per il BTC contro gli 84 Milioni di LTC);

-Diverso algoritmo di hash(Il BTC usa il SHA-256 mentre il LTC usa un’implementazione dello stesso chiamato Scrypt)

-Interfaccia grafica (GUI) differente.

Il Litecoin venne presto investito della carica di successore del BTC dalle più grandi testate giornalistiche di economia, tanto che nel 2013 riuscì ad raggiungere 1miliardo di capitalizzazione azionaria.

Attualmente il Litecoin:

 

 

DASH (DASH)

Nasce nel Gennaio 2014 sotto il nome di XCOIN. I primi mesi videro questa nuova moneta soggetta a continue speculazioni di mercato, fino al rebranding col nome di Darkcoin e infine col nome di Dash nel marzo del 2015.

Dash nacque da una fork del protocollo del Bitcoin con la prospettiva di migliorarne le capacità e per garantire rapide transazioni all’interno del suo network.

La Dao di Dash fu una delle prime società decentralizzate ad essere gestita dal proprio network; tramite i masternodes, infatti, si performano funzioni di convalida transazioni, di gestione dei dati presenti sul Blockchain, quindi di backup, costudendo le copie di tutto il network.

Le richieste minime per possedere e quindi mettere in funzione un masternode sono:

-possedere almeno 1000 Dash coins;

-utilizzo di un IP statico;

– possedere determinati requisiti hardware;

-garantire una certa frequenza di connessione.

Per incentivare l’utilizzo del network e il possesso di questi coins, il network Dash garantisce :

-il 45% sul totale di coin creati, per i possessori dei masternodes;

-il 45% sul totale di coin creati, per i minatori.

Il restante 10% viene utilizzato dalla organizzazione Dash per implementare i sistemi, per manutenzione e per promuovere nuove attività.

 

Sul network Dash si possono performare due tipi di transazioni, una chiamata ‘’istantsend’’ (la quale accelera le transazioni) e l’altra ‘’privatesend’’ (per transazioni non tracciabili).

Attualmente DASH:

 

 

FATECI SAPERE LA VOSTRA OPINIONE!!!!!!

Per qualunque domanda a riguardo o semplicemente per lasciare un commento, potete visitare la nostre pagine:

 

 

Per tutti quelli che volessero comprare Bitcoin!!!!!

Stiamo preparando i primi tutorials per mostrarvi com’é semplice!!Rimanete sintonizzati.

Di seguito alcuni links dei piú famosi siti di cambio.

Coinmama: http://go.coinmama.com/visit/?bta=54042&nci=5360

BINANCE: https://www.binance.com/?ref=10280363

KUCOIN:  https://www.kucoin.com/#/?r=7aQ41M

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2022 NonSoloMobile

Theme by Anders Norén

Follow by Email
YouTube