Nuove tecnologie e non solo...

Gamestop in crisi: in vendita le quote societarie

GameStop sembra attraversare un periodo nero: un recente rapporto divulgato da Reutersindica infatti che l’azienda sta valutando un possibile “buyout” da Sycamore Partners, una società finanziaria che in pratica rileverebbe le quote societarie di Gamestop, azione che si verifica quando un’azienda è in difficoltà. Nel rapporto si indica inoltre che la nota catena di negozi videoludici avrebbe già assunto un consulente finanziario incaricato di portare avanti le trattative proprio con Sycamore Partners (società di private equity).

Al momento non sappiamo se quanto emerso corrisponda alla realtà, tuttavia le dimissioni improvvise del CEO Mike Mauler avvenute, circa un mese fa, in corrispondenza della richiesta da parte del fondo di copertura Tiger Management di rivedere il modello di business proposto, non lasciano presagire un futuro particolarmente roseo per Gamestop.

Il popolare colosso di negozi videoludici, fondato nel 1984, negli ultimi anni sta faticando molto: i rivenditori online come Amazon, le piattaforme di distribuzione digitale, tra cui Steam, e i servizi in abbonamento come Playstation Now o Xbox Game Pass sono effettivamente concorrenti “duri da battere”.

Il mercato dei giochi usati con la crescita del mercato digitale è indubbiamente calato e proprio per tale motivo, lo scorso autunno Gamestop aveva tentano di lanciare negli Stati Uniti il Power Pass, un servizio in abbonamento relativo ai titoli usati, una sorta di noleggio, ma qualcosa non è andato nel verso giusto e il servizio è stato abolito.

Che fine farà Gamestop ? Al momento non è dato saperlo, tuttavia il mercato videoludico sta cambiando, la direzione è indubbiamente quella di una distribuzione digitale e di servizi basati su streaming, proprio come accade per musica e film: per piccoli e grandi rivenditori fisici non si prospetta quindi nulla di buono.

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2022 NonSoloMobile

Theme by Anders Norén

Follow by Email
YouTube