Nuove tecnologie e non solo...

Trony rischia di chiudere, gli 800 dipendenti potrebbero perdere il lavoro.

Ormai è dal mese di dicembre che alcuni dei dipendenti  di Trony percepiscono solo il 20% dello stipendio pattuito nel loro contratto, giacché l’intera compagnia è a rischio chiusura. I motivi sono legati a scelte sbagliate, ma anche – ovviamente – alla pressante concorrenza dei portali di e-commerce. È così che Trony ha parecchio materiale invenduto o scaffali paradossalmente vuoti, questo perché la società non riesce a riempirli. E se anche lo facesse, la gente comprerebbe su Amazon.

La notizia è scoppiata per via di una serie di articoli apparsi sui quotidiani (Corriere e Il Giorno, segnalati dalla CGIL Milano) in cui viene raccontata la manifestazione di decine di lavoratori fuori dal negozio di piazza San Babila a Milano, chiuso.

Il sindacato ha dichiarato:

“Hanno fatto il gioco delle tre carte DPS Group che passa i lavoratori a Vertex. Poi DPS Group che si riprende i lavoratori da Vertex e nel frattempo entra in liquidazione. Infine FRC Group di Milano, società che commercializza con marchio Trony, che licenzia”.

Solo nell’hinterland milanese sarebbero oltre 140 i dipendenti che potrebbero rimanere senza lavoro, e più di 800 per gli oltre 40 punti vendita sparsi sul suolo nazionale. Un’ancora di salvezza si era presentata nelle scorse settimane sotto forma di una possibile acquisizione da parte di terzi, ma la compravendita è sfumata e pare che non ci siano appigli all’orizzonte per Trony. L’ipotesi più accreditata sembra quella del fallimento, per una società che, stando alle parole de Il Giorno, riesce ad offrire una busta paga di soli 250 euro ai propri dipendenti.

Nel corso della settimana i rappresentanti dei lavoratori incontreranno l’assessore comunale al lavoro Cristina Tajani, che però ha commentato: “Purtroppo dobbiamo registrare che ancora non c’è stabilità per questi lavoratori che incontrerò la settimana prossima, su richiesta delle organizzazioni sindacali, per meglio comprendere le procedure adottate dall’azienda e assicurare loro il sostegno del Comune”.

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2022 NonSoloMobile

Theme by Anders Norén

Follow by Email
YouTube