Nuove tecnologie e non solo...

Samsung Galaxy S9: ormai non ha più segreti, rivelata la scatola di vendita

Sul prossimo top di gamma della casa coreana ormai si sa quasi tutto ed oggi è stata anche svelata la scatola di vendita con le specifiche tecniche. Ricordo che la presentazione dovrebbe avvenire verso fine febbraio, quindi durante il MWC di Barcellona o qualche giorno prima.

Come si può vedere, l’immagine mostra quella che potrebbe essere la scatola di vendita del nuovo Galaxy S9. Una scatola che poco si differenzia rispetto a quella del Galaxy S8 essendo anche questa volta completamente nera. Ciò che però salta subito all’occhio sono senza dubbio le specifiche tecniche presenti sul retro della confezione che permettono di confermare quanto finora affermato dai rumor.

Era ormai scontata la presenza di un pannello “borderless”  per il display, che sembra possedere le medesime dimensioni al millimetro del Galaxy S8. Parliamo cioè di un pannello Super AMOLED Quad HD+ della dimensione di 5.8 pollici che diventano 5.6 contando gli angoli stondati. Quello che potrebbe cambiare però sono le dimensioni del device: una riduzione millimetrica del corpo e dunque la possibilità di avere cornici leggermente più ridotte permetterebbe una migliore presa in mano.

Altra conferma importante è la fotocamera principale che, nel nuovo Galaxy S9, migliorerà a livello tecnico portando in dote un sensore Dual Pixel con apertura variabile tra f/1.5 e f/2.4;  in tal caso però il sensore sarà unico e non doppio come quello, secondo le indiscrezioni, del Galaxy S9+. Questo significa che l’utente potrà variare l’apertura focale della fotocamera direttamente tramite l’impostazione a schermo, riuscendo quindi a migliorare lo scatto in base alle condizioni ambientali della luce. Da notare anche la menzione sulla scatola della possibilità di registrare in super slow motion, che potrebbe avvicinarsi ai 960 fps del nuovo sensore di Sony. Indicazioni anche per la camera frontale, che poco cambierà rispetto all’attuale con un sensore da 8MP.

Il modello di dispositivo descritto sulla scatola indica un quantitativo di RAM leggermente sotto le aspettative: infatti i 64GB di memoria interna sono abbinati a soli 4GB di RAM, contro i 6GB che si vociferavano; forse però il quantitativo maggiore di RAM sarà prerogativa del “fratello maggiore” S9+, che potrebbe quindi differenziarsi per schermo, fotocamera ( in teoria ne avrà due ) e quindi anche per la RAM (“giustificando” anche un costo differente).

Da non sottovalutare poi la conferma di speaker stereo tuned by AKG che dunque permetteranno di raggiungere, almeno si spera, una buona qualità audio anche dalle casse integrate del device.

Infine le ultime informazioni riguardano la presenza di uno scanner per l’iride, della ricarica wireless e della certificazione IP68 che dunque garantirà la protezione dall’acqua e dalla polvere, proprio come già avviene con l’attuale Galaxy S8.

Sono quindi veramente pochi i dubbi restanti riguardo il prossimo S9 di Samsung. Primo fra tutti è il prezzo, oltre al giorno di distribuzione, ma per questo bisognerà ancora attendere un mese circa.

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2022 NonSoloMobile

Theme by Anders Norén

Follow by Email
YouTube