Nuove tecnologie e non solo...

Nel 2018 arriverà la raccolta differenziata anche per chiavette Usb, cavi e molto altro

A partire dal 15 agosto 2018 si dovrà iniziare a fare una raccolta differenziata per molto prodotti di uso ormai “comune” come  chiavette USB, cavi, spine, fusibili e altre apparecchiature elettriche/elettroniche.

L’approvazione dell’estensione della normativa RAEE, nota come “Open Scope” ci farà smaltire nel modo più corretto e speriamo anche più semplice tutti questi prodotti, che oggi comunque possiamo già portare nei negozi di elettronica.

In concreto, significa che dovremo riservare lo stesso trattamento che oggi riserviamo a computer, smartphone, TV, Hi-Fi, gadget, elettrodomestici, attrezzi elettrici e così via anche ad accessori meno importanti – ma che comunque fanno un volume non indifferente: secondo le stime del consorzio Ecolight, i rifiuti RAEE dovrebbero addirittura raddoppiare.

Il consorzio Ecolight, che si occupa proprio di organizzare lo smaltimento dei rifiuti per le aziende che producono i dispositivi che rientrano nella normativa RAEE, osserva che ci sono ancora alcuni punti da chiarire, e che sarebbe importante una miglior precisazione delle nuove categorie di prodotto, al fine di formare nel migliore dei modi le potenziali 6.000 nuove aziende che si dovranno adeguare.

All’interno della norma ci sono ancora alcuni punti che necessitano dei chiarimenti. Come serve una più dettagliata definizione delle apparecchiature che rientrano nel campo di applicazione. Sono passaggi indispensabili per dare delle risposte alle moltissime aziende che, in vista del prossimo 15 agosto, necessitano di adeguarsi alla normativa.

 

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2023 NonSoloMobile

Theme by Anders Norén

Follow by Email
YouTube