Nuove tecnologie e non solo...

Il CEO di Samsung si dimette a causa della “storica crisi interna”

“È una cosa su cui riflettevo da parecchio tempo. Non è stata una decisione semplice, ma sento di non poter più rimandare. Visto che ci siamo trovati di fronte ad una crisi senza precedenti credo che sia arrivato il momento per la compagnia di ricominciare con un nuovo spirito e una leadership giovane che sappia rispondere meglio alle sfide che emergono dall’industria IT”.

Queste sono state le parole dell’ormai ex-CEO di Samsung che nonostante gli ottimi risultati a livello finanziario dell’azienda ha deciso di lasciare la società. Molto probabilmente si riferisce al caso di Lee Jae-yong ( di cui ho parlato in questo articolo ), Vice Chairman del Gruppo Samsung ed erede designato, che è stato condannato a 5 anni di carcere per diversi capi d’accusa all’interno di un processo per corruzione in cui è stato coinvolto anche l’allora Presidente della Corea del Sud, Park Geun-hye, accusato l’anno scorso e adesso in prigione.

Sebbene fosse previsto che Lee Kun-hee mantenesse il suo ruolo di Presidente a vita, alcuni problemi di salute lo hanno costretto a lasciare lo scettro della compagnia a Lee Jae-yong dal 2014 fino agli scorsi mesi. Lo scandalo ha provocato anche l’abbandono di Choi Gee-sung, e adesso quello di Kwon è solo l’ultimo fra quelli annunciati.

Kwon aveva servito la compagnia negli ultimi 32 anni, e ancora non è stato annunciato un sostituto.

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2023 NonSoloMobile

Theme by Anders Norén

Follow by Email
YouTube