Nuove tecnologie e non solo...

Tutti sbagliano, anche i migliori ed EA con FIFA 18 non fa eccezione

Ormai molti giocatori sono delle star non solo sul campo da calcio ma anche sulla rete e sono sempre più social e sempre più video giocatori. Più di qualcuno ha già avuto a che fare con la famosa EA Sports, discutendo sopratutto sulle proprie statistiche applicate ai giochi

Qualche tempo fa Mats Hummels, difensore centrale del Bayern Monaco campione di Germania, non era soddisfatto del valore di velocità assegnatogli nel gioco. Discorso simile anche per Benjamin Mendy del Manchester City, che in un tweet “rimproverò” EA di avergli assegnato, su FUT, un valore complessivo troppo basso.

Sami Khedira, centrocampista della Germania Campione del Mondo e della Juventus Campione d’Italia, non ha avuto da ridire sulle doti calcistiche della sua controparte virtuale, ma bensì  si  è lamentato scherzosamente del look che EA ha realizzato all’interno del gioco, proponendolo con i capelli lunghi.

«EA Sports, sono molto felice che vi piacciano i miei capelli lunghi, ma sono quasi due anni che li porto corti» ha scritto, accompagnandosi ad alcune emoji che mettono in evidenza il concetto.

Questa è una foto del giocatore con il “nuovo” taglio di capelli.

Di contro Konami, rivale storica di EA, non si è fatta sfuggire l’occasione ed ha approfittato del post del calciatore per invitarlo a passare a PES 2018, dove il suo look è aggiornato con il nuovo taglio.

«Hai un bell’aspetto in PES 2018, comunque» scrive Konami nel tweet. «Forse Mesut Ozil può dartene una copia» continua, facendo riferimento al compagno tedesco che fa parte dell’Arsenal, partner ufficiale di PES 2018.

EA vorrà rispondere a questa “critica” correggendo magari con una patch il volto del giocatore? Chissà chi la spunterà in questa gara tra i big, i giocatori reali o le compagnie che fanno i video giochi…

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2022 NonSoloMobile

Theme by Anders Norén

Follow by Email
YouTube