Nuove tecnologie e non solo...

Pokemon Go, l’aggiornamento serve anche a inibire le persone che barano

Pokemon Go ha ricevuto da poco l’ultimo update, con il quale si è deciso di dare una ventata di novità al gioco, andando a modificare completamente il metodo di lotta delle palestre,e ne ho già parlato in modo più approfondito anche in questo post, ma non solo.

Infatti è stato applicato anche il primo passo concreto di Niantic nella lotta contro gli utenti che utilizzano pratiche scorrette e cheat di terze parti.

Niantic è stata fin da subito contro chi adottava queste pratiche scorrette per catturare pokemon e sopratutto per falsificare la propria posizione, tramite l’adozione di programmi di terze parti o bot vari. Se prima l’unica cosa che ha fatto la società è stata quella di bloccare certi account palesemente truccati, questo update rileva ogni creatura ottenuta con metodi illeciti, la segnala con una sbarra sulla sua icona e la disabilita alterando il suo comportamento.

Stando ai primi report dei giocatori colpiti, pare che i Pokémon marchiati non possano più essere potenziati e che non diano più caramelle una volta trasferiti. Al momento non è possibile verificare se siano utilizzabili o meno durante le battaglie, per via del fatto che le Palestre risultano ancora disattivate a causa del rework in corso, tuttavia è probabile che anche questa funzionalità sia stata bloccata, in modo da renderli completamente inutili.

 La decisone di Niantic  presa a pochi giorni dal rilascio della nuova modalità Raid, la quale verrà resa disponibile nel corso delle prossime settimane, non è certo una coincidenza. L’intenzione dello sviluppatore, infatti, è quello di evitare che i futuri Raid possano essere rovinati dalla presenza di allenatori scorretti ( pratica che purtroppo ha rovinato il gioco a detta di molti ).
La società, per il momento, non ha provveduto a bannare definitivamente ogni giocatore trovato in possesso di Pokémon ottenuti tramite sistemi di terze parti, mentre come detto in precedenza era quella la sorte, dando loro una sorta di ultima possibilità per tornare a giocare in “modo pulito”.
La lotta per debellare i cheat da Pokémon Go è ancora lunga, ma la strada è almeno stata presa, sperando che la società riesca a vincere questa dura lotta prima dell’arrivo delle novità di quest’anno che sembrano avere riportato alla luce della ribalta il gioco che solo un’anno fa fece registrare innumerevoli record, prima di cadere nell’oblio del dimenticatoio.
Il video che segue mostra quello che i giocatori che hanno “imbrogliato” oggi riescono a vedere.

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2023 NonSoloMobile

Theme by Anders Norén

Follow by Email
YouTube